venerdì 17 aprile 2009

L'importanza dei piccoli numeri


Oggi alla Feltrinelli di Milano è stato presentato il nuovo e ultimo lavoro dei PGR, "Per Grazie Ricevuta", il tanto discusso gruppo composto da Giovanni Lindo Ferreti , Gianni Maroccolo e Giorgio Canali. Tanto discusso a causa dei radicali mutamenti di pensiero avuti negli ultimi anni da Ferretti, trasferitosi spiritualemnte e ideologicamente da Mosca in quei di Roma.

Ecco, quello che mi sento di dover sottolineare con questo post non è tanto la bellezza immortale della voce del 57enne emiliano che caratterizza ancora una volta il nuovo album dei PGR, "Ultime notizie di cronaca", ma la rigidità di chi ha attaccato e criticato l'ultimo Ferretti.

Il non accettare l'evoluzione e i cambiamenti spirituali ed ideologici a cui una persona può approdare nell'arco della sua vita è pura rigidità, a prescindere dalle posizione politiche, religiose, ideologiche. Come ha affermato oggi lo stesso Maroccolo, la bellezza della musica sta proprio nel non fermarsi al significato specifico delle singole parole di un testo, di una frase, ma nell'immaginare quello che le circonda, le emozioni che esse provocano in noi.

"Molti si preoccupano dei grandi numeri, io no, io mi preoccupo dei piccoli numeri" Giovanni Lindo Ferretti